Come scegliere il parquet

Come scegliere il parquet

Tipologie, colori e prezzi: tutto ciò che c’è da sapere sul pavimento in legno

Il parquet è molto di più che un semplice pavimento, è per lo più un vero e proprio elemento di interior design; adatto ad ogni tipo di arredamento, classico o moderno, è in grado di donare alla casa eleganza e soprattutto di renderla più accogliente.

Grazie alle sue caratteristiche di isolante termico e acustico il pavimento in legno è molto apprezzato e sempre più famiglie lo scelgono per la propria abitazione; ma come scegliere il parquet?

Ecco per voi alcuni consigli utili a livello pratico ed estetico per non sbagliare tipologia, colore e magari anche risparmiare un po’.

Tipologie

La maggior parte delle persone si trova in difficoltà nello scegliere il parquet giusto perché poco esperte; allora è bene sapere che ne esistono tante tipologie, ma una prima grande distinzione da fare è quella tra parquet in legno massiccio e parquet multistrato.

Parquet massiccio: è formato da un solo strato di legno nobile con uno spessore regolare e profilo costante; può essere grezzo (da levigare), precalibrato (elementi a incastro), o predefinito (solo da posare).

Parquet multistrato: può essere a due strati oppure a tre strati, di cui quello superiore in legno massiccio; questo spessore di legno nobile è fondamentale perchè solo se è di almeno 2,5 mm il pavimento in legno può definirsi veramente parquet.

Colori

Una caratteristica fondamentale per scegliere il parquet giusto riguarda il suo colore; per prima cosa è necessario sottolineare il fatto che il legno è un elemento vivo che quindi risente degli agenti esterni, come il caldo,...

il tuo elettrodomestico ha bisogno di cure?
chiama subito lo

0692949024

...il freddo, l’umidità e la luce: ad esempio un ambiente molto luminoso potrebbe scurire un parquet chiaro e schiarire quello scuro; questi cambiamenti di colore sono però molto belli e naturali perché donano un aspetto vissuto al pavimento.

Ogni essenza possiede sfumature e venature diverse; nella scelta va considerato il fatto che in ambienti poco luminosi è meglio optare per un colore chiaro, mentre in quelli più esposti alla luce è possibile anche valutare tonalità più scure.

I diversi legni per il parquet offrono diverse alternative:

Legni chiari: come il faggio dalle tonalità rosate che però poco sopporta gli sbalzi di temperatura, quindi non adatto in presenza di riscaldamento a pannelli; il rovere chiaro è invece da sconsigliare in presenza di umidità ma considerate che con il tempo assume un colore giallo paglierino.

Legni scuri: tra questi il wengé-Panga di origine africana, molto scuro e non soggetto a cambiamenti di colore; il mutenye invece è disponibile in diverse tonalità, dal marrone al grigio – nero.

Legni rossi: come l’asiatico merbau e il Doussié d’Africa, dorato sul rosso che è adatto anche a riscaldamenti a pannelli.

Legni bruni: sono i più adatti per ambienti umidi come bagni e cucine; il teak è color tabacco mentre l’iroko tende più al giallo.

Parquet economici

Volete un pavimento più economico?

Scegliere il parquet prefinito è una buona soluzione perché ha tempi brevissimi di posa in opera, è molto stabile e assicura l’indeformabilità, con un risultato estetico davvero notevole.

Il laminato invece è l’alternativa economica al legno, con supporto in fibra, colla e una superficie in plastica che riproduce il legno in modo fedele.