Come scegliere il forno a microonde

Come scegliere il forno a microonde

Piccola guida per scegliere il miglior forno a microonde

L’invenzione del forno a microonde è stata davvero rivoluzionaria.

Lo sa bene chi ha poco tempo per cucinare, ma anche chi si dedica molto all’arte culinaria, perché è uno strumento molto utile e facile da usare.

Il forno a microonde permette, infatti, di scongelare in pochi minuti i cibi appena tolti dal congelatore (quanti di voi si dimenticano di scongelare o decidono all’ultimo momento cosa cucinare?), ma anche di riscaldare velocemente le pietanze.

Pur raggiungendo temperature elevate il forno a microonde ha un basso consumo energetico, considerando anche l’energia che si risparmia evitando di accendere il forno elettrico.

Ok, vi siete convinti ad acquistarlo e vi chiedete come scegliere il forno a microonde migliore?

Sono diversi i parametri da tenere in considerazione:

Capacità

La grandezza interna del forno a microonde è espressa in litri, si va più o meno dai 23 ai 32 litri (per farvi un’idea il forno tradizionale ha una capacità media di 60 litri).

La scelta dipende dalle vostre esigenze.

Apertura

Solitamente il forno a microonde si apre lateralmente verso sinistra, ma ne esistono alcuni con apertura verso il basso, forse più comoda.

Ventilato

Gli ultimi modelli di microonde, come i forni tradizionali, offrono la ventilazione.

Una funzione molto utile perché asciuga i cibi all’esterno lasciandoli umidi all’interno.

Se avete dei dubbi su come scegliere il forno a microonde, potete basarvi su questa caratteristica.

Infatti, quando il forno possiede la ventola si presta ad essere utilizzato come un forno tradizionale, dando gli stessi risultati, ma in tempi più brevi e con meno consumo energetico.

La ventola girando permette al calore di espandersi in maniera omogenea, garantendo una cottura altrettanto...

il tuo elettrodomestico ha bisogno di cure?
chiama subito lo

0692949024

...ben distribuita.

Funzione Grill

Il forno a microonde sta andando a sostituire quello tradizionale anche grazie alle sue nuove funzioni, come quella del grill, che permette di grigliare i cibi grazie ad un dispositivo a raggi infrarossi.

I cibi dorati sulla superficie sono più gustosi!

Funzione Crisp

Se avete ancora dubbi su come scegliere il forno a microonde e desiderate alte prestazioni, allora potete optare per un forno di ultima generazione, che abbinata alla funzione Grill ha anche il piatto Crisp.

Questo è un accessorio specifico fatto di un materiale antiaderente che raccoglie il calore nella parte centrale, permettendo una cottura perfetta ed uniforme.

Ma inoltre, raggiungendo una temperatura elevata che rimane stabile, è possibile dorare, friggere e far lievitare, senza assolutamente bruciare il cibo.

Portatile o ad incasso?

Essendo ormai così diffuso, il forno a microonde va ormai quasi a sostituire quello tradizionale.

Molti scelgono infatti di incassarlo direttamente nella cucina.

Ma come scegliere il forno microonde, ad incasso o portatile?

Andiamo a vedere le caratteristiche principali dei due:

La scelta riguarda solo la praticità e lo stile della vostra cucina.

I microonde portatili sono quelli che si possono appoggiare ovunque, solitamente sul ripiano della cucina o su una mensola.

L’importante è lasciate almeno 5 centimetri di spazio tra il forno e le pareti circostanti, e che lo spazio sopra al forno sia abbastanza libero.

La loro capacità può arrivare massimo a 30 litri.

Quelli ad incasso invece hanno una capacità maggiore, che può arrivare fino a 35 litri, ma per quanto riguarda le funzionalità tra i due tipi non vi è alcun differenza.

Speriamo che questa piccola guida su come scegliere il forno a microonde vi sia stata utile.