Quale lavastoviglie scegliere?

Quale lavastoviglie scegliere?

Breve guida sulla scelta della lavastoviglie

La lavastoviglie è ormai diventato un elettrodomestico essenziale per molte famiglie.
Nella maggior parte dei casi viene acquistata in dotazione insieme alla cucina, ma capita che si possa rompere e vada di conseguenza sostituita.

Il dubbio di molte persone a questo punto è quale lavastoviglie scegliere, anche perchè il mercato ci propone oggi una vasta quantità di prodotti tra i quali dobbiamo individuare l’elettrodomestico che più si adatta alle nostre esigenze.

Per molti orientarsi può non essere cosa semplice, ecco perchè in questo articolo abbiamo stilato una breve quida alla scelta della lavastoviglie indicando le catatteristiche principali che dovrebbero essere considerate nell’acquisto del nuovo elettrodomestico.

1. Quale lavastoviglie scegliere – I consumi

Uno degli obiettivi delle case produttrici è quello di ridurre al massimo i consumi durante il ciclo di lavoro della macchina, le lavastoviglie in commercio sono quindi più o meno tutte economiche dal punto di vista della bolletta.
Resta però il fatto che i consumi possono variare, anche di poco, a seconda delle varie marche di elettrodomestici e può quindi essere un fattore da considerare al momento dell’acquisto.

2. Quale lavastoviglie scegliere – La capienza

Considerando solo le dimensioni in commercio troviamo due tipi di lavastoviglie: una più grande che misura 80x60x60 cm e una più stretta che misura 80x45x60 cm.
La prima è ovviamente più adatta...

il tuo elettrodomestico ha bisogno di cure?
chiama subito lo

0692949024

...alle famiglie numerose, è stimato che possa lavare in media 12 coperti (ma può arrivare fino a 15) anche perchè è stato ridotto lo spazio tra i piatti o è stato ricavato spazio nello sportello.
La seconda invece può ospitare una media di 9 coperti ed è quindi adatta a single oppure a coppie senza figli.

3. Quale lavastoviglie scegliere – Le funzioni

I produttori pubblicizzano vari tipi di funzioni per esaltare il valore dei prodotti che mettono in commercio, ma in realtà sono poche quelle che possiamo considerare utili nella vita di tutti i giorni:

  • spie luminose per ricordarci di aggiungere il sale, effettuare una manutenzione o per segnalare il tempo residuo al termine del ciclo di lavaggio;
  • il blocco di sicurezza che evita di far entrare acqua nella macchina in caso di guasto prevenendo quindi eventuali allagamenti
  • La possibilità di programmare il lavaggio nel momento in cui si desidera
  • il cestello superiore regolabile per adattare lo spazio interno a seconda del carico

4. Quale lavastoviglie scegliere – I diversi tipi di programma

I modelli presentano più programmi di lavaggio tra cui scegliere. Nella realtà dei fatti i più utilizzati sono quello chiamato “quotidiano”, “normale” o “principale” che lava tra i 60° e i 70° C, oppure il programma Eco che lava a 50° C, dura di più, ma consente di ridurre i consumi.